Processi di Verniciatura
Abbiamo 2 processi di verniciatura:
- Il primo in “Cataforesi + polvere” dedicato alle strutture “Jolly”
- Il secondo “a liquido” destinato a tutte le altre strutture

Processo di verniciatura gamma "JOLLY"
“CATAFORESI + POLVERE”


CATAFORESI
Il ciclo di cataforesi è altamente automatizzato. Consiste in progressiva immersione in vasche contenenti sostanze, aventi lo scopo di pulire il materiale e renderlo idoneo a ricevere la vernice in modo che possa aggrapparsi in maniera tenace e resistere nel tempo all’aggressione dei differenti agenti esterni.
La preparazione delle superfici avviene attraverso varie fasi di immersione in vasche di
- Sgrassaggio
- Lavaggio
- Attivazione
- Fosfatazione
- Passivazione
che seguono una tempistica e una prassi validata da anni di esperienze.

Una volta preparata accuratamente la superficie al successivo aggrappaggio, il manufatto viene immerso nella vasca di cataforesi il tempo necessario per raggiungere uno spessore medio di 25 μm.
Grazie alla cataforesi la vernice penetra ovunque, anche negli angoli più reconditi, assicurando la massima copertura e quindi la massima resistenza alla corrosione.
Completano il ciclo di cataforesi le successive operazioni di lavaggio.
Infine il manufatto arriva nel forno di cottura, che ha lo scopo di realizzare la reticolazione della vernice, ovvero la sua trasformazione in film secco e permanente.
La cataforesi costituisce il fondo, cioè il “primo strato” della verniciatura di un manufatto.
Il “secondo strato” viene realizzato grazie alla verniciatura “a polvere”

POLVERE
La verniciatura in polvere viene applicata da speciali robot di verniciatura.
Segue una sosta nel forno di cottura per raggiungere lo stato di reticolazione.
Una procedura di controllo misura e registra la congruità dei parametri agli standard prefissati dal Sistema Qualità.
Lo spessore finale del film secco derivante dall’intero processo “Cataforesi + Polvere” è mediamente superiore agli 80 μm ed una resistenza in nebbia salina pari ad almeno 400 ore.
Processo di verniciatura gamma
"STRADALE" e "MEZZO D'OPERA"

LIQUIDO

La vernice viene distribuita da un impianto centralizzato che sfrutta pompe volumetriche e assicura l’esattezza e la costanza dei parametri.
Il ciclo di verniciatura è bicomponente. Esso utilizza un fondo poliacrilico e uno smalto poliacrilico.
La preparazione della superficie avviene tramite operazioni di granigliatura SA 2,5 (sabbiatura metallica).
Soffiatura e pulizia accurata
Una volta spellato e ripulito, il manufatto viene portato in un box, dove avviene l’applicazione di fondo poliacrilico.
Ad esso segue una fase di essicazione, fino ad una completa reticolazione del film secco, di spessore 40-60 μm.
Dopo il fondo , viene applicato lo smalto poliacrilico.
Essiccato fino a completa reticolazione del film secco, spessore 40-60 μm; lo spessore finale del film secco, derivante dall’intero processo di verniciatura “a liquido”, si attesta fra gli 80 e i 120 μm.
La resistenza in nebbia salina parte da un minimo di 350 ore. In particolari casi, e su richiesta specifica, possono essere raggiunte le 1.000 ore, con cicli specifici particolarmente protettivi.

Cantoni & C S.p.A. - P.IVA/C.F 00694490152
Via Roma 9, Boffalora Ticino - 20010 Milano ITALY - Tel. +39 02 9755471 - Fax +39 02 9755462 - eMail: cantoni@cantoni.it

F.lli Cordero S.r.l. - P.IVA/C.F 00243560042
Via A. De Gasperi 2/B Canove di Govone - 12040 Cuneo ITALY - Tel: +39 0173 58189 - Fax: +39 0173 58720 - eMail: info@cordero.it